Survival bias

Fori di proiettile su aereo
rientrato dopo una missione.
Tu dove avresti messo maggior protezione?
Abraham Wald ebbe l'intuizione che, se era possibile analizzare l'aereo, vuol dire che i fori presenti non ne pregiudicavano il funzionamento e quindi erano da rinforzare le zone dove NON erano presenti fori.

Survival Bias: conoscerlo e riconoscerlo per guidare le due decisioni di marketing e non solo

Nel grande show del marketing e delle decisioni aziendali, c'è un fenomeno psicologico che spesso passa inosservato ma ha un impatto significativo sulle nostre scelte: il Survival Bias. Capirlo può essere la chiave per prendere decisioni informate e mirate che ti porteranno al successo. In questo articolo, scriveremo cosa è il Survival Bias, come influenza le nostre decisioni e come possiamo usarlo a nostro vantaggio nel marketing e oltre.

Cos'è il Survival Bias?

Il Survival Bias è quel simpatico errore logico che si verifica quando ci concentriamo solo sugli elementi che hanno superato un certo processo o raggiunto un risultato, ignorando quelli che non ci sono riusciti o che sono stati eliminati. È come organizzare una festa e invitare solo chi ha vinto la lotteria, dimenticandosi di tutti gli altri che hanno comprato il biglietto ma non hanno mai visto un centesimo. È facile cadere in questo bias quando guardiamo solo i successi senza considerare il quadro completo.

Un salto nel passato con Abraham Wald

Parlando di quadri completi, ricordiamo Abraham Wald, il matematico che durante la Seconda Guerra Mondiale ha salvato letteralmente i bombardieri alleati. Analizzando i danni agli aerei che tornavano dalle missioni, Wald suggerì controintuitivamente di rinforzare le aree che non mostravano danni. Perché? Perché gli aerei colpiti in quelle aree non tornavano affatto! Ecco un esempio brillante di come evitare il Survival Bias.

Come influisce sulle decisioni di marketing?

Nel marketing, il Survival Bias può trasformarci in dei moderni Don Chisciotte, lottando contro mulini a vento. Immagina di essere affascinato dai successi delle campagne pubblicitarie virali senza considerare le migliaia di altre campagne che non hanno mai visto la luce del giorno. Questo potrebbe portarci a sovrastimare l'efficacia di certe strategie, sprecando risorse preziose come se fossero coriandoli al vento.

Utilizzare il Survival Bias a nostro vantaggio

Ma non temere, intrepida/o marketer (o similare), conoscere il Survival Bias può essere la tua arma segreta. Ecco come sfruttarlo a tuo favore:

1. Analisi completa dei dati

Quando valuti i risultati di una campagna, non limitarti ai successi evidenti. Guarda anche i fallimenti con la stessa attenzione. Questo ti darà una visione più equilibrata e realistica, come una bilancia ben calibrata.

2. Test e sperimentazione

Il Survival Bias ci insegna l'importanza di sperimentare diverse strategie di marketing. Non assumere che una tattica funzionerà solo perché ha funzionato per altri. Testa, ritesta e adatta continuamente le tue strategie in base ai risultati reali, proprio come farebbe chiunque abbia un minimo di conoscenza scientifica.

3. Pianificazione e gestione del rischio

Comprendere il Survival Bias ti darà maestria nella gestione del rischio. Pianifica in modo più efficace, valutando sia i successi che i fallimenti potenziali. In questo modo, sarai pronta/o a tutto, anche alle sorprese più inaspettate.

Oltre il marketing: applicazioni del Survival Bias

Il Survival Bias non si ferma al marketing. Può influenzare molte altre aree decisionali, come la selezione del personale, l'investimento finanziario e persino le relazioni personali. Capirlo ci rende cittadini più consapevoli e decisori più intelligenti in tutti gli aspetti della vita.

Conclusione

Il Survival Bias è un fenomeno potente che può influenzare le nostre decisioni più di quanto immaginiamo. Ma, conoscendolo e riconoscendolo, possiamo utilizzarlo a nostro vantaggio per prendere decisioni più informate e raggiungere i nostri obiettivi con maggiore successo. Ricorda sempre di guardare oltre i successi evidenti e di considerare il quadro completo prima di prendere una decisione. Chi lo sa, magari un giorno il tuo lavoro avrà importanti ricadute come lo ebbe quello di Abraham Wald nel marketing ma non solo!

Distinguersi sui Social e non solo.
ISCRIVITI ALLA NEWSLETTER
Promettiamo di inviarti solo cose che pensiamo possano DAVVERO interessarti.
© 2021 - 2024 Goat 2 be. Tutti i diritti riservati.
Partita iva 02647830229
Cookie Privacy Termini e condizioni
My Agile Privacy
Questo sito utilizza cookie tecnici e di profilazione. Cliccando su accetta si autorizzano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su rifiuta o la X si rifiutano tutti i cookie di profilazione. Cliccando su personalizza è possibile selezionare quali cookie di profilazione attivare. Inoltre, questo sito installa Google Analytics nella versione 4 (GA4), Facebook Remarketing con trasmissione di dati anonimi tramite proxy. Prestando il consenso, l'invio dei dati sarà effettuato in maniera anonima, tutelando così la tua privacy.